Crea sito

home appuntamenti gruppi associazioni contatti

 

Visitate il nuovo sito Folkalendario cliccando qui!!!

09/01/2014 La versione in sviluppo e' già operativa con il calendario eventi.
Vai sulla nostra pagina di facebook e clicca "mi piace" per rimanere in contatto ed essere aggiornato!
https://www.facebook.com/pages/Folkalendario/1398584910390054
.


08/01/2014 Stiamo aggiornando il sito, tra breve online con una nuova veste e nuove funzionalità.
Vai sulla nostra pagina di facebook e clicca "mi piace" per rimanere in contatto ed essere aggiornato!
https://www.facebook.com/pages/Folkalendario/1398584910390054

Benvenuti sul FOLKALENDARIO: tutte le danze... a portata di clic!

 

Chi siamo...

 

 

Perchè il
FOLKALENDARIO
 

Tiziana e Marco

Sono Marco di Torino e frequento l’ambiente delle danze popolari dal 1996. Ho iniziato con le danze irlandesi, ma sono presto rimasto folgorato dall’affascinante mondo del bal folk. Ho partecipato a parecchi corsi e stage di balli popolari presso diverse associazioni della zona ed oltralpe, ma non ho mai voluto legarmi ad alcuna di esse, in quanto mi piace poter andare a ballare quando e dove mi pare, libero da vincoli e impegni. Negli ultimi anni mi sono scoperto un grande appassionato di danze bretoni, malgrado le occasioni per praticarle siano purtroppo rare da queste parti.

Sempre ballando, nella primavera del 2004 ho conosciuto Tiziana, che ora è mia moglie e con la quale condivido la passione per questa bella esperienza che è la danza popolare.

Nell'autunno del 2008 ho fondato il Kelc'h Deuit e Barzh, primo cerchio di danza bretone del Piemonte e, da allora, tengo corsi e stage di danza bretone a Torino e provincia.

 

 

 

 

 

LA BRETAGNA

 

le valli occitane in Piemonte

 

Il Folkalendario è nato nel 2000 da un’idea che, con il tempo, si è rivelata vincente al di là di qualsiasi intento o previsione.

Per mettere ordine fra i volantini presi qua e là ai vari bal folk che frequentavo, ho deciso di creare un file in word dove raccogliere, in ordine di data, gli eventi di cui ero a conoscenza. Quando uscivo, avevo l’abitudine di portare con me ai balli una copia stampata di questo “antenato” dell’attuale Folkalendario, poiché c’era sempre qualcuno che chiedeva se ci fossero eventi in giro nei giorni a venire. Nel vedermi consultare quello che per me non era altro che un pro memoria, sempre più persone mi hanno chiesto se non fosse possibile riceverne una copia vie e-mail e nel giro di un mese, con una nuova veste grafica, i contatti sono diventati una cinquantina. Dopo quattro anni la rubrica del mio pc di casa era stracolma ed ho dovuto chiedere aiuto per l’inoltro ai tanti che ne avevano fatto richiesta.

E’ stato allora che il Folkalendario ha cambiato per la seconda volta aspetto, assumendo quello definitivo, che potete vedere quando lo scaricate in doc, zip o in pdf.

Negli ultimi mesi le richieste di inserimento nella mailing-list si sono moltiplicate ed hanno reso necessaria la creazione di un sito, dal quale poter consultare e scaricare il Folkalendario senza dover attendere il consueto invio settimanale del giovedì.

Marco